Ristrutturate le sale di lavorazione del salumificio Cassetta

Ristrutturate le sale di lavorazione del salumificio Cassetta

Gli sforzi della nuova impresa alla guida di Cassetta sono stati ricompensati. Rinasce il salumificio simbolo di Arrone e di tutta la bassa Valnerina, con una veste del tutto nuova.

La societ√† Italia Authentica, che nel 2017 √® subentrata nella gestione del salumificio,¬†ha scelto non solo di rinnovare la produzione partendo dallo storico marchio Cassetta, che ha subito un restyling alla ricerca del perfetto connubio fra modernit√† e tradizione. Infatti ha¬†anche “aperto i cantieri” e avviato¬†la ristrutturazione¬†delle sale di lavorazione dello stabilimento¬†con l’obiettivo di realizzare, nel tempo, un laboratorio o meglio un tempio della norcineria d’eccellenza¬†(sperimentazioni culinarie, mostre, degustazioni, ricerca scientifica¬†e alta gastronomia¬†attraverso produzioni di filiera a ridotto impatto ambientale e sociale).

L’ambizioso progetto √® cominciato proprio dal basso. Le sale di lavorazione al piano terra sono state trasferite sul retro dell’immobile, inclusa l’area di spedizioni e scarico merci; ci√≤ allo scopo di convertire l’ingresso in spazi adibiti all’accoglienza dei clienti. Sono stati impiegati i migliori materiali¬†sul mercato per dare un nuovo volto alle sale, a partire dal pavimento in metacrilato, ai pannelli che rivestono le¬†pareti, i nuovi impianti di refrigerazione e l’illuminazione automatizzata ad alta efficienza energetica. Il prossimo passo sar√† la ricostruzione del tetto proseguendo poi con il¬†recupero del primo e del secondo piano, finch√©¬†l’intero immobile non sar√† diventato¬†un’azienda smart¬†dove¬†la scienza, l’innovazione tecnologica e ¬†la sostenibilit√† incontrano l’antica sapienza, l’esperienza e l’abilit√†¬†dei nostri maestri norcini.

I lavori di ristrutturazione sono stati possibili anche grazie ai fondi affidati dall’Unione Europea alla Regione Umbria per la valorizzazione di siti produttivi nel settore agroalimentare. Non solo la Regione ha ritenuto il progetto di¬†Italia Authentica meritevole di essere sostenuto, ma √® risultato primo in graduatoria con il punteggio pi√Ļ alto¬†attribuito dagli esperti valutatori nella call di riferimento.

Quest’anno Italia Authentica si propone nuovamente di investire sul territorio, sulla qualit√† del cibo e sugli aspetti nutrizionali dei propri prodotti, anche tramite collaborazioni e partnership con l’Universit√† degli Studi di Perugia.